Scuola di pedagogia del bosco 2018

Un viaggio attraverso i 6 principi alla base della pedagogia del bosco, per comprendere il loro significato, e agirli con consapevolezza in percorsi educativi in diversi contesti. Grazie all’esperienza, alla ricerca e agli incontri fatti in questi anni, condivideremo racconti, riflessioni, attività pratiche, strumenti per la (non) programmazione e la documentazione, grazie ai quali mettere in pratica questo approccio pedagogico.

La pedagogia del bosco per noi è una cornice di senso, che permette di riflettere profondamente su alcuni temi fondamentali dell’educazione oggi: il rapporto con l’ambiente naturale, il rispetto per i bisogni e le competenze dei bambini, la necessità di apprendimento legati alla vita quotidiana e alla complessità del mondo reale.

Al termine di ogni fine settimana di corso verrà consegnata una dispensa con i materiali di approfondimento.

Verrà creato un gruppo Facebook segreto che per la durata di tutto il corso permetterà di continuare in confronto e lo scambio di materiali sugli argomenti trattati.

Nel corso è inclusa l’organizzazione di alcune giornate di osservazione in progetti già avviati basati sui principi della pedagogia del bosco, ad esempio “Il bosco dei piccoli” (Veglio, Biella), “Il sentiero dei piccoli” (Pavia), “Come tetto il cielo” (Bergamo).

Attestato di frequenza per chi ha frequentato almeno il 75% del corso e superato l’esame finale. L’esame finale consta di un elaborato scritto e di un colloquio.

Si consiglia abbigliamento adatto al movimento e all’attività all’aria aperta.

E’ possibile venire anche con bambini e accompagnatori.

 

6 principi

A chi è rivolto

A genitori, educatori,insegnanti,studenti e chiunque abbia un sincero interesse per la pedagogia del bosco. Il corso intende sviluppare o potenziare le sensibilità e le capacità di tutti i partecipanti a costruire relazioni non direttive ed empatiche con le bambine e i bambini e a sostenere percorsi di apprendimento spontaneo ed esperienziale in un contesto  naturale. Al fine di valorizzare le competenze dei partecipanti e offrire loro spunti per ripensare il proprio ruolo educativo, il corso offre ampi spazi di condivisione e confronto.

 

Chi sono i formatori

Selima Negro e Alessandra Fossati,  accompagnatrici del progetto di “Asilo nel bosco” di Fuori dalla scuola. Selima è mamma di due bambini, un passato da educatrice ambientale e in diversi altri servizi educativi, si è laureata con una tesi sulla dimensione pedagogica del rischio. Alessandra è mamma di due bambini, educatrice di atri espressive con una formazione da psicomotricista.

In alcuni finesetimana ci saranno dei formatori ospiti che ci accompagneranno per una parte del percorso:

Irene Salvaterra,  laureata in Scienze Agrarie, lavora come educatrice ambientale per la Fondazione Villa Ghigi di Bologna. Da bambina amava esplorare i boschi, stare all’aria aperta e prendersi cura di piccoli animali; ora accompagna bambini e ragazzi in esperienze di immersione nella natura e di conoscenza dei diversi ambienti naturali. Da anni progetta e realizza percorsi di didattica naturalista per la scuola e nell’extrascuola. Dal 2012 si occupa di formazione nei servizi 0-6 di Bologna e provincia. Coautrice di “La scuola nel bosco. Pedagogia, didattica e natura” con M. Schenetti e B. Rossini.

Laura Malavasi, pedagogista e formatrice; si occupa da diverso tempo di osservazione, documentazione, contesti naturali e apprendimenti. Scrive su riviste specializzate e di settore , è autrice di alcune pubblicazioni tra cui  “Educazione naturale nei servizi e nelle scuole per l’infanzia” e  di “Documentare le progettualità nei servizi educativi” scritto con Barbara Zoccatelli . Collabora con numerosi enti, in Italia e in Europa, occupandosi di formazione, supervisione e progetti in fase di start-up.

Sonia Coluccelli, laureata in Filosofia, insegnante di scuola primaria a indirizzo montessoriano, è formatrice per docenti e genitori in diversi contesti e all’interno dei percorsi proposti da Fondazione Montessori Italia. Supporta e supervisiona l’avvio di nuove sezioni a indirizzo montessoriano in diverse sedi del Centro-Nord Italia e l’avvio e i primi anni di esperienza di scuole parentali di diversa ispirazione pedagogica. E’ autrice di “Un’altra scuola è possibile?” ed. Leone Verde e “il metodo Montessori oggi” ed. Erickson.

Stefania Donzelli, mamma del bosco, accompagnatrice nel progetto ‘Pomeriggi nel bosco’ di Fuori dalla Scuola e ricercatrice presso l’International Institute of Social Studies (Università di Rotterdam) dove sta completando un dottorato sugli studi di genere. 

 

Dove si svolge

Nell’area di Missaglia (LC), tra il campo base del progetto di immersione in natura dell’A.P.S. Fuori dalla scuola e i boschi del Parco Regionale di Montevecchia e del Parco del Curone.

 

Costo

700,00 € corso completo (7 fine settimana per 105 ore di formazione + da 1 a 3 giornate di osservazione in progetti avviati ispirati alla pedagogia del bosco).

620, 00 € studenti, disoccupati, chi ha già fatto il nostro corso per accompagnatori di scuola nel bosco di 4 incontri, dal 2° partecipante di associzioni no profit.

150,00 € il singolo finesettimana.

 

Modalità di iscrizione

APERTURA ISCRIZIONI 1 febbraio 2018

Per iscriversi è necessario compilare il modulo on line: qui.

L’iscrizione si considera confermata al pagamento di almeno metà della quota di iscrizione, entro il 7 maggio 2018.

La seconda metà va pagato entro il 31 luglio 2018.

Il corso partirà con minimo 15 e massimo 25 iscritti.

 

IMG_20170408_100850

 

PROGRAMMA

 

Orari:

Sabato 10.00 – 18.00

Domenica 9.00 – 17.00

 

12-13 maggio 2018

1° principio – IMMERSIONE nel SELVATICO

Dove nasce la pedagogia del bosco, quali sono la sua storia e i suoi modelli tra identità e differenze? Perchè è importante che i bambini frequentino ambienti naturali con continuità, e cosa significa? Perché il “bosco” e quali caratteristiche devono avere gli ambienti in cui si svolgono i percorsi educativi?

 

Ospite: Irene Salvaterra

 

Approfondimento: Il modello integrato.

 

 

9-10 giugno 2018

2° principio – APPRENDIMENTO come RICERCA

Qual è la visione dell’apprendimento della pedagogia del bosco, quali sono i percorsi di apprendimento guidati dai bambini e come vengono sostenuti dagli adulti tra teorie, domande e una presenza consapevole e discreta?
Perchè viene sostenuto il gioco libero, e non vengono usati premi, nè punizioni, nè nessuna altra forma di giudizio e manipolazione?

 

Approfondimento: Quali differenze tra le varie fasce d’età?

 

14-15 luglio 2018

3° principio – PROGRAMMA EMERGENTE

Come rinunciare all’idea di una programmazione a priori e stare con consapevolezza in un processo che dall’osservazione, attraverso la documentazione, la riflessione e i rilanci progettuali mantiene sempre al centro i bambini, i loro interessi e le loro storie di apprendimento?

 

Ospite: Laura Malavasi

 

Approfondimento: Libri: quali, come e perché.

 

15-16 settembre 2018

4° principio – EDUCAZIONE al e con il  RISCHIO

Perchè stare nella dimensione del rischio da un’ottica pedagogica è fondamentale per sostenere i percorsi di apprendimento dei bambini?

Come rovesciare il senso comune di parole come “rischio”, “pericolo” e “socurezza” per mettere in primo piano i bisogni di bambini e la necessità che possano crescere adulti sicuri e competenti?

 

Approfondimento: La pedagogia del bosco in contesto urbano.

 

Assegnazioni elaborati e osservazioni sul campo da fare in progetti avviati ispirati alla pedagogia del bosco.

 

13-14 ottobre 2018

5° principio – COMUNITA’ EDUCANTE

Cosa signifca costruire una comunità educante intorno a un progetto educativo?  Quali strumenti usare per costruire valori e obiettivi comuni? Come gestire la comunicazione e i ruoli basandosi sul reciproco rispetto e la collaborazione?

 

Ospite: Sonia Coluccelli

Approfondimento: Regole: quali, perchè e per chi.

 

10-11 novembre 2018

6° principio – VITA al CAMPO BASE

Quali sono i principi chiave da cui partire per progettare gli spazi del campo base? Quale il ruolo della vita al campo base nella costruzione del senso di appartenenza della comunità educante? Quali materiali devono essere presenti, e come usarli?

 

Ospite: Stefania Donzelli

 

Approfondimento: Bambine e bambini del bosco, tra pari diritti e identità.

 

12-13 gennaio 2019

GIORNATE DI CHIUSURA

Restituzioni sul percorso fatto.

Confronto sulle osservazioni sul campo fatte.

Discussione elaborati finali e consegna degli attestati.

 

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...